Gli ausili mnesici e altri aiuti per la memoria!

Gli ausili mnesici sono utili aiuti per la memoria, ma non sono gli unici.

Il nome è strano, sembra una roba medica, ma per semplificare ci riferiamo a tutti quegli elementi, strumenti e processi, messi in atto per aiutare la memoria nel suo compito di ricordare.

Quanti elementi si attivano per coadiuvare la memorizzazione?


Non pochi, insomma, non siamo gli unici a lavorarci, ma siccome conosciamo bene il tema e tutti i possibili dettagli al riguardo iniziamo proprio dalle mnemotecniche che vengono collocate nella sezione degli ausili interni, ovvero quelle componenti di aiuto interne alla persona.
D’altro canto se una tecnica si apprende entra a far parte del nostro comportamento e prima ancora del nostro modo di pensare e interpretare la realtà, quindi diventa a tutti gli effetti un elemento interno alla persona.

Mnemotecnica” etimologicamente rimanda nell’immediato alla dea Mnemosine, generatrice di conoscenza, di ricordi.
Basti pensare che già nell’antichità venivano applicate delle tecniche molto raffinate per imparare strofe e strofe di testo a memoria per poi essere recitate davanti a un pubblico più o meno numeroso, questo ci testimoniano gli studi sull’Iliade e l’Odissea.

Le attuali conoscenze in termini di mnemotecniche sono frutto di anni di studi e sperimentazioni successive, ma è bene sapere che esistono espedienti, ausili, molto meno elaborati e più facilmente accessibili, ai quali ci si affida talvolta anche inconsapevolmente. 


👉 Questi ausili non hanno l’efficacia di un metodo scientifico e strutturato, ma nel tempo hanno di sicuro aiutato nel recupero delle informazioni facili da ricordare.
Vediamone alcuni partendo dagli ausili di tecniche verbali:

➡️ le rime: non vi è nesso logico da seguire, ma la sonorità facilita il processo di apprendimento (pensa alla filastrocca delle stagioni, 30 dì conta novembre, con aprile etc). Si tratta di una banale rima baciata, ma sai in quali mesi devi fermarti al giorno 30!
➡️ gli acronimi: le sigle sono degli espedienti utili per ricordare una parola o una denominazione attraverso la ricostruzione logica delle lettere che formano la sigla. Molto difficilmente dopo aver individuato il significato della lettera si dimentica il significato dell’acronimo.
➡️ gli acrostici:si tratta di singole parole o frasi le cui lettere iniziali forniscono una chiave di lettura per la comprensione generale.

Alle tecniche verbali si aggiungono le tecniche visive, ma non ne parliamo adesso …appuntamento al prossimo step.
[email protected] lì!Non scappare.
Ricorda bene ⬇️
Gli audisi di sicuro costituiscono un supporto, un piccolo aiuto che sollecita i meccanismi più semplici della memoria, per questo è giusto ricordarli e soprattutto riconoscerne il valore. 
Ma per avere risultati concreti, e soprattutto soddisfacenti, le tecniche “spontanee” non bastano, bisogna rivolgersi alla competenza.
Questo è il motivo per cui ogni volta ti chiediamo se hai chiari gli obiettivi da raggiungere, se …
Vuoi ridurre del 50% il tempo che impieghi per memorizzare qualunque concetto?
Vuoi ricordare a lungo termine qualunque cosa devi memorizzare?
Scrivi i tuoi contatti al mio indirizzo mail [email protected] o prenota una Lezione Live o Video Lezione gratuita a questo link.
Faremo un’analisi del tuo stile di apprendimento e se vuoi capiremo quali sono le abitudini che è necessario modificare per raggiungere i tuoi obiettivi.
Clicca Qui 🙂

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *