Aiuta la memoria con la meditazione

Meditazione: niente di più efficace per aiutare la tua memoria!
Studi scientifici – acclamati e decennali – dimostrano che la meditazione fornisce un valido aiuto per migliorare la concentrazione e la memoria.

È risaputo che spesso la concentrazione non va di pari passo con la necessità di preparare un esame, un’interrogazione, un compito, e non si può certo chiedere a una verifica di attendere il momento in cui l’ispirazione arriverà 😱

Hai presente lo sforzo titanico che ogni singola parte del tuo corpo avverte quando devi studiare e non hai voglia?

Hai presente le ore e i giorni dedicati all’assimilazione di un concetto mentre la tua mente vaga tra mille pensieri, si distrae in molteplici attività mentre cerchi di riconquistare il focus e ricordare a te [email protected] che devi studiare e basta e non c’è altra scelta?

Mi duole infine ricordarti quello che accade se questo focus non riesci a ricondurlo a te e se ne va felice e spensierato a vagare nell’etere restituendo a te brutti voti, bocciature, frustrazione e una irrecuperabile perdita di tempo e di energia👎

Ok, abbandoniamo adesso questi scenari apocalittici che ahimè molti di noi, e sì mi ci butto anche io, almeno una volta nella vita ha sperimentato.

Concentriamoci sul da farsi perché – come spesso accade – è una questione di strategia, tecnica e metodo!

🔴 Primo concetto da tenere a mente: il primo obiettivo della meditazione è acquisire la consapevolezza che solo quando avrai concentrato pienamente la tua attenzione su un concetto avrai molte meno difficoltà ad assimilare le informazioni anche nella memoria a breve termine🔝

Step 1 ➡️ chiamiamo in causa il primo comandamento dell’inizio di un progetto: non rimandare il momento di cominciare. Come tutte le cose che richiedono tempo, impegno, dedizione, c’è una certa tendenza diffusa a spostare il momento di inizio. Il momento giusto è adesso, non ce n’è uno migliore. Cominciare subito comporta un primo vantaggio: rendersi conto della velocità dei benefici. Studi condotti su un gruppo di studenti dimostrano che dopo appena due settimane di pratiche meditative tutti hanno ottenuto risultati migliori nelle prove d’esame (nello specifico qui ci riferiamo al test di ammissione all’università). 

Step 2 ➡️  Meditare frequentemente. La costanza premia sempre perché avvia un qualcosa che è destinato a funzionare se portato avanti con regolarità. Non c’è un limite alla frequenza con cui si può meditare, i benefici di farlo ogni giorno sono molteplici, per non parlare di quello che può accadere in termini di risultati se lo si fa più volte al giorno.

Step 3 ➡️ Eh no, non ti dico tutto oggi. L’esercizio comincia così: pianifica la tua meditazione. Individua dei momenti nel tuo tempo libero o inserisci questa attività in spazi in cui possa risultare più funzionale ai tuoi obiettivi di studio.

Partiamo da qui e la prossima settimana ti dirò come andare avanti.

E … come ogni settimana ti invito a chiederti: ti piacerebbe attraverso le mappe mentali ridurre del 50% il tempo che impieghi a lavoro o quando studi?🔝 

Vuoi ricordare a lungo termine qualunque cosa devi memorizzare?
Scrivi i tuoi contatti al mio indirizzo mail [email protected] o prenota una Lezione Live Video Lezione gratuita a questo link 👍

Faremo un’analisi del tuo stile di apprendimento e se vuoi capiremo quali sono le abitudini che è necessario modificare per raggiungere i tuoi obiettivi.
Clicca Qui 🙂

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *