Il nostro corpo ha memoria

Davvero il nostro corpo ha memoria?

Ormai da tempo noi di iMeMo siamo sempre più vicini, sia come forma mentis che in termini di collaborazioni, al mondo della comunicazione.

Nel vastissimo panorama del settore della Comunicazione è nota l’importanza della Comunicazione del Corpo, del cosiddetto Linguaggio non verbale e del suo enorme potenziale e potere comunicativo.

La netta separazione tra corpo e mente ormai non convince più nessuno e sono sempre di più i settore che valutano l’insieme per comprendere al meglio l’essere umano, ne sono un esempio la comunicazione, come già detto, la medicina olistica, la medicina stessa che sempre di più prende in esame le origini emotive e psicologiche delle patologie.

Anche la memoria vuole la sua parte in questo, perché il nostro corpo, ebbene sì quello fatto di testa, gambe, braccia piedi, ha una memoria ed in grado di manifestare gli effetti della presenza di questa memoria.

Molto spesso, mentre viviamo tranquillamente la nostra vita nelle sue attività quotidiane, se ci mettiamo in ascolto del nostro corpo, ci rendiamo conto che mettiamo in atto dei movimenti che non hanno molto a che fare con quello che stiamo facendo e che non sono neanche funzionali al tipo di vita che conduciamo al momento.
Perché mai accade?
Per un controverso e masochistico desiderio di andare contro se stessi?

No, tranquilli, niente di drammatico alla base di tutto questo. La spiegazione è più semplice del previsto: il nostro corpo ha memoria, e quella memoria agisce a nostra insaputa riproponendo atteggiamenti, abitudini, azioni che eravamo soliti agire da bambini o che abbiamo agito per un numero elevato di anni nel passato.

La memoria del corpo ha bisogno di manifestarsi e, secondo gli studi della psicoterapia funzionale, questo meccanismo è controllato dalla memoria periferica che ha una vita spesso indipendente da quella centrale.

Il nostro viaggio nei meandri della memoria del corpo non finisce qui, ti diamo appuntamento al prossimo post.
Nei prossimi post ti spiegheremo meglio a cosa serve la memoria periferica e come puoi utilizzarla!

Se ti è piaciuto quello che hai letto e vuoi capire come funziona il mondo della memoria e quanto può facilitarti la vita e il lavoro imparare ad usarla bene scrivi a manuel@imemouniversity.it