Hai preso la multa in vacanza? Sì, ma che c’entra con la memoria?

Eh no! Non sono queste domande da fare!

Dovresti saperlo il motivo per cui se alcune cose vanno storte è perché non ti sei preso cura della tua memoria!
Hai parcheggiato dove non potevi?
Credevi di poter circolare fuori dall’Unione Europea senza ulteriori documenti da affiancare alla tua patente?

Insomma…anche in vacanza ne possono succedere di tutti i colori!

Come sai, oltre a sostenerti nelle tue imprese accademiche, liceali e professionali, iMeMo si prende cura anche del tuo tempo libero ricordandoti in quante molteplici occasioni lo studio delle tecniche di memoria può tornarti utile, e in altre spesso risolutivo.

Ognuno di noi, nella gestione di pratiche quotidiane, ha a che fare con documenti di vario tipo.
Quante volte ti sei reso conto che una maggiore conoscenza del diritto ti sarebbe stata di grande utilità e aiuto ad esempio nel passaggio da un tipo di contratto ad un altro, nella comprensione di pratiche burocratiche universitarie relative, ad esempio, all’ottenimento di una borsa di studio, nel cambiare banca dove tenere il proprio conto e altre mille situazioni di questo tipo?

E’ inevitabile per un adulto incorrere in situazioni che abbiano in qualche modo a che fare con il diritto, questo però non significa che tutti dobbiamo prendere una laurea in giurisprudenza, ma interessarsi all’argomento e memorizzare qualche importante articolo non è una pratica da sottovalutare per essere facilitati in tante cose e non dover ricorrere alla consulenza legale per ogni pratica.

Quanto possiamo aiutarci con le tecniche di memoria nell’assimilazione degli articoli di codice?

In primo luogo può essere di grandissimo aiuto conoscere le regole base della struttura di un articolo.
Un articolo è costituito da un numero e, generalmente, dal titolo che identifica parte dell’argomento.

Quando sul codice ci troviamo di fronte all’inizio di un argomento c’è prima l’articolo principale e poi gli articoli che definiscono eventuali dettagli e specifiche di quell’articolo e questo senz’altro è di grande utilità in quanto il numero di un articolo ci da indicazioni sull’argomento, la cosa complicata è che ci sono moltissimi articoli differenti con dettagli specifici!

Per la memorizzazione di testi molto lunghi siamo già a conoscenza di tecniche utili: mappe mentali, tecnica dei loci e delle stanze.
Entriamo ora nel merito degli articoli e, considerando che le leggi sono contrassegnate da numeri e descritte attraverso un testo, la tecnica più opportuna è nel mix tra la tecnica di memorizzazione dei numeri e la tecnica di memorizzazione delle parole astratte.
A facilitarci un po ‘ le cose accorre in nostro aiuto il gergo giuridico che prevede la ripetitività di molti termini.

Un primo passo di grande utilità è senza dubbio quello di preparare un prontuario di immagini associate ai termini maggiormente utilizzati.
Vediamo qualche esempio:

Regolamento: un mento che detta le regole
Appello: un Prof che al mattino fa l’appello
Procedimento: un mento che procede speditamente
Vediamo ora la memorizzazione degli articoli di codice con le tecniche di cui disponiamo:

L’applicazione delle tecniche di memoria nella memorizzazione degli articoli di codice è fondamentale in prima battuta per gli studenti che devono affrontare esami di diritto, e di grandissima utilità in molte altre professioni in cui la conoscenza della legge può determinare condizioni di grande vantaggio.

Questo vale non solo nel mondo del lavoro, ma anche nella vita di tutti giorni in cui una più estesa e dettagliata conoscenza di alcuni articoli fondamentali, magari nel settore che ci interessa o in una particolare condizione che ci riguarda, ci consente di agire con maggiore informazione e consapevolezza.

Hai visto iMeMo quante ne sa?
Vuoi approfondire quello che hai letto e scoprire quello che facciamo?
Non perdere altro tempo, scrivi subito a manuel@imemouniversity.it

Nel frattempo però paga la multa!