Mappe Mentali

Cosa sono le Mappe Mentali?
Quanto mi possono essere utili? 
Perché sono diverse dalle mappe concettuali?
Chi le ha inventate?
A cosa servono? 
Ho, 41 anni e sono un dirigente. A cosa mi servono le mappe mentali? 

Questa mappa riassume 47 pagine!

Questa mappa si ripassa in 5 minuti!

Quindi ripassi 47 pagine in 5 minuti!

Pedagogia generale 2


Inviaci la tua mail per sapere come imparare le

MAPPE MENTALI

Le Mappe Mentali sono una tecnica di rappresentazione grafica della conoscenza ideate dallo psicologo inglese Tony Buzan negli anni ’70.
Il loro utilizzo consente di sfruttare il cervello nella completezza delle sue funzioni e questo consente:

- facilità di ricordo
- possibilità di connessione tra argomenti diversi
- consequenzialità dei contenuti
- possibilità di modificare e ampliare a piacimento
- organizzazione generale e particolare delle informazioni da ricordare
- velocità di ripasso

Scientificamente perchè? Come possono essere così efficaci per il nostro cervello?
Ecco perchè: esistono 2 postulati sulla capacità di apprendimento dell’uomo:
- la mente umana lavora per associazioni quindi unisce concetti ed informazioni in modo NON lineare
- esiste una differenziazione funzionale tra i due lobi celebrali:
o   quello sinistro elabora le informazioni con approccio lineare, logico, analitico, razionale. Esso viene stimolato da rappresentazioni di tipo testuale-verbale
o   quello destro elabora le informazioni con approccio non lineare, intuitivo, immaginifico, non verbale. Questo può essere stimolato da rappresentazioni, simboli, colori.
Le Mappe Mentali sono così efficaci perchè permettono di rappresentare le informazioni e le idee coinvolgendo sia le funzionalità logico-razionali sia quelle immaginifico-creative.
Infatti all’interno di una mappa correttamente formulata troveremo una struttura gerarchico-associativa e insieme elementi di impatto percettivo come colori e immagini ed è proprio per questo che sono efficaci  per l’apprendimento e permettono una rapida memorizzaizone e un’altrettanto rapido ripasso.
In poche parole attraverso le mappe  mentali riusciamo a cogliere in un solo colpo d’occhio la struttura, l’organizzazione e i collegamenti che formano l’informazione o l’idea di base.
Una volta letto, capito e organizzato il contenuto da apprendere si passa alla fase di memorizzazione delle informazioni. Quali informazioni si memorizzano? Tutte quelle che, inserite e non nella mappa mentale, fissano l’apprendimento o aggiungono i dettagli utili a rendere la conoscenza più completa. Dunque utilizzare le tecniche di memoria è ben lontano dall’imparare a memoria tutto il libro!
Benefici di utilizzare le mappe mentali?
- avrai tutto ciò che devi ricordare non più distribuito su più libri oppure su montagne di appunti, ma solo in pochi fogli (su una mappa mentale possono entrare anche 80 pagine di un libro)
- le informazioni saranno graficamente espresse in modo da agevolarne il ricordo e facilitare le interconnessioni tra un argomento e l’altro
- sarà più semplice ripassare la totalità dei contenuti anche in pochissimo tempo e con un solo colpo d’occhio
- le informazioni saranno espresse in modo totalmente personale perché sarai tu a scegliere le parole e le immagini che guideranno il tuo processo di apprendimento e memorizzazione e dunque sarai agevolato nel ricordare le informazioni
- avrai una consequenzialità delle informazioni che ti permetterà di avere sempre chiaro in mente da dove inizia il tuo ricordo, dove finisce e cosa c’è nel mezzo.
- avrai maggiore flessibilità nei collegamenti e sarai agevolato al momento della performance (se l’imput che riceverai ti chiederà di partire dalla metà del testo tu saprai esattamente cosa viene prima e cosa dopo)

IN SINTESI

A COSA SERVONO:

-A riassumere in modo dettagliato i libri di testo, sia universitari che liceali.

-A studiare e pianificare discorsi in pubblico o progetti.

-A prendere appunti visto la straordinaria capacità di ritenzione delle informazioni già dalla prima stesura.

SU COSA SI BASANO:

-Utilizzano i principi cardine della memoria: l’aspetto visivo, la capacità di associare concetti e idee e la fantasia.

-Assomigliando ai neuroni che compongono il nostro cervello, per la teoria dei neuroni specchio, vengono riconosciute dalla nostra mente più facilmente e quindi assimilate direttamente. Questo ne garantisce il funzionamento.

COME SI IMPARANO

-E’ necessario conoscere bene la teoria.

-Avere un buon maestro da cui impararle.

-Per diventarne esperti non occorre fare tanta pratica, ma fondamentale avere i requisiti di cui sopra.

 


Voglio saperne di Piu’

 


 

iMindMap Trial