Perdi la memoria da un giorno all’altro? Con chi puoi prendertela? Tutta colpa di ARC!

Perdi la memoria da un giorno all’altro? Con chi puoi prendertela? Tutta colpa di ARC!

La notizia è di qualche mese fa ma vogliamo riproporla ai lettori che ancora oggi si interrogano sul come sia possibile perdere completamente (o quasi!) la memoria da un giorno all’altro!

 

Tutta colpa di ARC!

Abbiamo spesso risposto a questa domanda spiegando come l’assenza di un metodo che sfrutti tutte le peculiarità del cervello porti inevitabilmente ad avere risultati meno brillanti. Un altro fattore importante però risiede direttamente nel nostro cervello, é una proteina e si chiama activity-regulated cytoskeleton-associated comunemente detta Arc. Affinchè un ricordo venga archiviato sul lungo termine deve essere immagazzinato passando dalla memoria a breve termine e la proteina Arc è cruciale nella fase di transito e di consolidamento del ricordo, talmente cruciale che l’assenza o il mal funzionamento di questa proteina spesso è da associare a disordini neurologici o malattie come autismo o morbo di Alzheimer. La notizia è stata pubblica su Nature Neuroscience in seguito ad una serie di studi portati avanti dai ricercatori dell’Università della California di Berkeley con a capo della ricerca Steve Finkbeiner il quale ha affermato: “ Comprendere il ruolo di questa proteina ci ha insegnato molto riguardo alla trasformazione delle esperienze giornaliere e dei ricordi a breve termine in memoria a lungo termine. Abbiamo verificato che le cavie che erano state private della possibilità di sintetizzare questa proteina hanno mantenuto la capacità di imparare nuovi esercizi ma perdendone la memoria a partire dal giorno dopo.” Nei cervelli delle persone malate di Alzehimer la sintesi di Arc è soppressa nell’ippocampo cioè nella zona del cervello associata proprio alla memoria a lungo termine e la scoperta delle funzioni di Arc sul ricordo possono essere un valido aiuto per scovare terapie mirate alla cura di malattie fisiologiche e patologiche anche importanti. La formazione della memoria a lungo termine, dunque, è un processo raffinato durante il quale si attivano e disattivano geni che permettono ai neuroni di immagazzinare nuove informazioni che diventeranno poi ricordi. Arc viene prodotta proprio in questa fase ed è per questo che è fondamentale per mantenere il ricordo sul lungo termine. Insomma, studenti di tutto il mondo, da oggi in poi non basterà una cura di fosforo per implementare la vostra memoria, dovrete ricorrere a strategia e ad Arc!

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *