Perché fai una scelta e non un’altra?

Perché fai una scelta e non un’altra?

Bella domanda! 

Qui ci troviamo al famoso bivio del rimpianto o rimorso, e la beffa è che qualunque decisione si prenda nella vita entrambe le opzioni sono in agguato. 

Quando si è di fronte a una scelta una sola è la domanda predominante: dove mi porterà?

Eh, sarebbe bello saperlo. 

Su quest’unica domanda si accavallano molteplici stati d’animo: paura, incertezza, senso di responsabilità, di inadeguatezza e spesso anche di impotenza. 

L’esito di una scelta anche quando sembra prevedibile in verità è quanto di più ignoto ci possa essere.

Anche quando sembra che tutto dipenda da noi, in realtà non è mai solo così, intervengono mille fattori, anche esterni, che non possiamo controllare e molto più interni che possiamo controllare anche meno perché spesso inconsci.

Questo si avvicina di più a quello che ci interessa.

Tutto ciò accade nel cervello, che sia più o meno vicino al nostro tema prediletto – la memoria – è un argomento che vogliamo approfondire.

Come si fa una scelta?

Cosa succede nel nostro cervello quando dobbiamo prendere una decisione?

La risposta ti stupirà: succede che si attiva una specifica area del cervello, una sorta di stanza all’interno della quale il nostro cervello si dedica alle scelte.

Si chiama Abenula Laterale,  una piccolissima regione del cervello, ed è lei la responsabile delle scelte, grandi o piccole, che siamo soliti compiere ogni giorno.

Pubblicato su Nature Neuroscience lo studio di un gruppo di ricercatori Canadesi dell’Università della British Columbia ha evidenziato che è in questa sede del cervello che le nostre domande trovano una risposta. In passato l’Abenula Laterale era stata semplicemente associata a comportamenti di carattere antisociale e a malattie quali la depressione. Lo studio condotto sui roditori ha portato la ricerca a fare un passo avanti e a capire l’associazione con la scelta. 

L’esperimento:

I roditori sono stati posti davanti a 2 diverse tipologie di premio: uno costituito da una pallina di cibo, l’altro da 4. Il premio richiedeva un tempo di consegna durante il quale i roditori dovevano ovviamente attendere. 

Cosa hanno scelto:

I roditori tendevano a prendere il premio più ampio se e solo se questo arrivava in tempi brevi. Diversamente preferivano accontentarsi del premio minore potendolo ottenere più in fretta. Quando è stata “disattivata” l’attività dell’Abenula Laterale, i roditori hanno iniziato a compiere scelte casuali senza alcuna logica in modo diametralmente opposto all’esperimento precedente.

Stan Floresco, professore del Dipartimento di psicologia e Centro di ricerca sul cervello dell’ateneo canadese, ha commentato la scoperta evidenziando la cattiva interpretazione che gli scienziati hanno dato fino a questo momento sulle funzioni di questa micro regione del cervello: ciò che avviene al suo interno riguarda il mondo delle scelte. La sua funzione è quella di attivarsi quando l’individuo deve prendere una decisione.

Affascinante vero? Come tutto quello che succede nella nostra testa.

E… tornando alla memoria..

Ti piacerebbe capire come prenderti cura della tua memoria, allenarla e mantenerla sempre funzionante?

Stai cercando il metodo per non perderla definitivamente?

Vuoi Capire quali sono i segreti per studiare nella metà del tempo e memorizzare senza dover ripetere?

Scrivi i tuoi contatti al mio indirizzo mail [email protected] o prenota una Lezione Live o video Lezione gratuita a questo link

Faremo un’analisi del tuo stile di apprendimento e se vuoi capiremo quali sono le abitudini che è necessario modificare per raggiungere i tuoi obiettivi!

Clicca Qui

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *