Esame di Maturità: consigli pratici per affrontare la prima prova

esame di maturità

Ecco che si avvicina per molti studenti il momento importante dell’esame di maturità: tra due giorni ci sarà la prima prova scritta di tutti gli allievi che quest’anno affronteranno l’esame di stato.

Cari studenti, parecchi di voi saranno sicuramente impegnati a ripassare tutte le informazioni possibili ed immaginabili per essere pronti ad affrontare le possibili tracce che usciranno per il saggio breve. Magari qualcuno di voi si è convinto a fare l’analisi del testo (che sicuramente è più temuta del saggio breve perché richiede un quantitativo di conoscenze dell’argomento maggiore), in ogni modo rimane un prova impegnativa e quella che da il via a tutta la sessione d’esame che si concluderà con la prova orale.

Sappiamo che sarà una prova molto impegnativa e per questo noi di iMeMo University oltre ad augurarvi un gigantesco “IN BOCCA AL LUPO” vogliamo darvi qualche consiglio pratico per affrontare al meglio la prima prova!

QUANDO RIPASSARE?

Ripassare è fondamentale ma forse non vi hanno spiegato che il nostro cervello ha dei tempi di elaborazione delle informazioni specifici; quello che io leggo e studio oggi, purtroppo domani lo ricordo molto meno di quanto possa ricordare appena finito di studiare, infatti quello che leggete oggi lo ricorderete e lo saprete spiegare meglio dopodomani.

In parole povere distruggervi a studiare tante cose il giorno prima della 3° prova o della prova orale ha come effetto di aumentare tantissimo il vostro livello di confusione ed abbassare il vostro livello di sicurezza.

Se dovete studiare tante cose e memorizzare cose che non sapete, studiate cose nuove fino a due giorni prima della prova!

Il giorno prima dedicatevi solo a ripassare e confermare conoscenze che già avete senza sovraccaricarvi. Anzi pensate ad altro, prendete del tempo per voi. Rilassatevi! Arrivare troppo stanchi alzerebbe il vostro stress e non vi renderebbe lucidi per affrontare al meglio la prova.

UNA MAPPA DA CUI PARTIRE

Per fare al meglio la prima prova, appena avete deciso quale traccia volete svolgere, fatevi una Mappa Mentale (se siete profani della materia, fatevi uno schema delle idee che vi vengono per svolgere la traccia). Vi suggeriamo nello specifico di fare una mappa mentale perché vi consentirà di iniziare ad organizzare le informazioni per argomenti: darete un ordine logico a tutte le vostre idee e questo vi aiuterà tantissimo nello scrivere un buon tema!

Per voi temerari che farete l’analisi del testo, state molto attenti a leggere le domande: la maggior parte delle risposte le troverete lì sopra. Certo che per quelle più filosofiche e a carattere storico anche qui una bella mappa mentale è di fondamentale aiuto per organizzare il lavoro e rispondere in modo esaustivo.

RELAX

Mantenete la calma applicando tecniche di rilassamento o facendo respirazioni diaframmatiche ma non esagerate!

COME CONCLUDERE

Infine, ma questo forse ve l’hanno già detto tutti i professori: Non siate troppo scontati sulle conclusioni. Quando avrete deciso di svolgere una traccia, andate avanti fino in fondo e non preoccupatevi di aver scelto una traccia giusta o sbagliata.

Se date il vostro meglio sarà sicuramente un’ottima prova.

Concentratevi solo su voi stessi!

Lo staff di iMeMo University vi augura ancora un gigantesco in bocca al lupo. :)