Come si ricomincia a studiare/lavorare dopo le feste?

I 3 segreti per ripartire con lo studio dopo le feste! #Buon2017 #iMeMo

Pubblicato da iMeMo University su Lunedì 2 gennaio 2017

Ciao a tutti che voi seguite iMeMo University, con l’occasione di augurarvi un fantastico 2017 vi vogliamo condividere la modalità che noi utilizzeremo per riprenderci da queste belle ma anche impegnative vacanze di Natale. Certo impegnative perchè un pò per tutti sono stati il motivo per lasciarsi andare dal punto di vista dell’alimentazione, avere orari abbastanza sregolati e soprattutto aver fatto molto poco se parliamo di quello che concerne lo studio o l’approfondimento di libri che stavate leggendo per formazione personale.
Per tutti questi motivi le vacanze sono veramente belle ma dopo tutto questo periodo riprendere a lavorare e studiare è una delle cose più difficili del mondo considerando che bisogna passare dal puro far niente a lavorare in ufficio, leggere studiare e cercare di mantenere alto il livello di concentrazione.

Come abbiamo spiegato in più occasioni, la concentrazione ed il nostro livello di apprendimento sono condizionati moltissimo dalla nostra alimentazione e dal nostro benessere fisico. Si è dimostrato che dopo le sessioni di allenamento il nostro livello di concentrazione è molto più alto e che mangiare alcuni alimenti piuttosto che altri facilità le nostre capacità di acquisire informazioni e rimanere attenti mentre si studia o si lavora.

Quindi partiamo dalle piccole basi per iniziare a rendere il nostro tempo più produttivo e riprendere il livello di energie ottimale.

  1. Per prima cosa bisogna reidratarsi. Nel senso che è molto più facile che durante questi giorni abbiate bevuto spumanti, bibite gassate, alcolici, il che vi ha portato ad avere un livello di idratazione più basso del normale, non a livelli da ricovero, ma quella leggera disidratazione che rende più difficoltoso concentrarsi nella fase di studio e che rende più lunga la fase di memorizzazione delle informazioni. Per rimanere idratati durante una giornata dovremmo bere 37ml di acqua moltiplicata i kg che pesate. Se siete sotto rischiate di incorrere negli inconvenienti accennati prima, difficoltà a concentrarsi e fatica a studiare o leggere per tanto tempo di fila nuove informazioni o libri.
  2. Ricominciate a fare esercizio. Mettere in moto il corpo vi darà più energia mentale, vi permetterà di scaricare ed eliminare tossine in eccesso nel vostro corpo. bastano anche 30’ di corsa al giorno oppure fare 10 rampe di scale a ritmo sostenuto 3 volte al giorno. Tutto questo avrà come effetto quello di rimettervi in moto, predisporvi al lavoro ed anche a smaltire un pò di grasso viscerale accumulato durante questi giorni di stravizzi incontrollati.
  3. Pianificate il vostro studio/lavoro. Se non sappiamo in modo preciso quanto dobbiamo studiare al giorno, quanto tempo bisogna investire per arrivare al risultato, da dove partire per rimettersi in carreggiata, non inizieremo mai a riprendere i giusti ritmi, anzi ci arriveremo sicuramente ai normali ritmi, però facendo tanta fatica e perdendo tantissimo tempo, dovendo rinunciare a nostri impegni già presi, a fare sport, ad uscire con i nostri amici. Praticamente prendi tutto quello che devi fare, vedi quanto tempo hai a disposizione e, levando il 30% del tempo da valutare come imprevisto, dividi le cose che devi fare per il tempo che hai a disposizione così saprai quali standard devi mantenere per evitare di ritrovarti con l’acqua alla gola poco prima di ritornare in aula, o dell’inizio della sessione d’esame o di ritornare a lavoro.

Tutto questo funzionerà se lo applicherete quindi, non chiediamo di fidarvi cecamente di quello che vi viene spiegato ma perlomeno di cercare di applicarlo seguendo le indicazioni consigliate e poi rendervi conto quanto tutto questo può aiutarvi a rendere il tutto più produttivo, semplice e divertente!
 

Un saluto a tutti voi e ci vediamo al prossimo articolo iMeMo University