Come si gestisce il tempo di studio

tempo di studio

Per alcuni studenti il problema non è studiare o ricordare le informazioni ma gestire il proprio tempo per evitare di arrivare il giorno prima di un’interrogazione, un esame, una prova scritta avendo studiato tutto quello che c’era in programma senza aver tralasciato nessuna informazione argomento o dettaglio.

Quello che succede nella maggior parte dei casi è che lo studente rimanda, procrastina il proprio impegno a studiare, pensando di avere tanto tempo da dedicare e poi realizza solo a pochi giorni dalla prova che ha ancora tanto da studiare.

Quindi come fare ad evitare di avere 1000 pagine da studiare tutte insieme e in poco meno di 10 giorni? Come si può evitare il “chiusone” di studio il giorno prima dell’interrogazione o del compito in classe?

Bisogna iniziare a capire come pianificare la mole di lavoro da fare per evitare di cadere nel solito errore. Infatti di solito lo studente medio inizia a pianificare lo studio in un modo che pensa sia il migliore ma poi risulta essere improduttivo.

Come pianifica il tempo uno studente medio?

(il numero di pagine che scrivo adesso ovviamente è un numero di esempio per renderti la spiegazione più semplice. Basterà fare copia ed incolla con il tuo numero di pagine da studiare e il tempo che ti ritrovi a disposizione)

per esempio 1000 pagine con un tempo di studio che equivale a 10 giorni.

Il semplice calcolo che viene fatto è 1000/10 = 100 pagine al giorno di studio per preparare l’esame.

A questo punto lo studente medio pensa di riuscire ad organizzare il lavoro perché nella sua testa in un’ora studia 20 pagine, studia almeno 5 ore al giorno e pensa: “Ma si, posso tranquillamente organizzarmi”. Quale studente molto ottimista non ha pensato questo? Quello che alla fine succede è esattamente il contrario. Imprevisti, impegni possono far saltare totalmente i nostri piani di lavoro.

Partiamo dal presupposto che per fare un’ottima pianificazione del lavoro bisogna evitare di fare il calcolo di prima ma ragionare in un modo totalmente diverso.

La domanda è: “Quante pagine riesco a produrre in un’ora di lavoro?

Se per esempio la risposta alla domanda fosse 15 pagine già inizia a cambiare il tipo di calcolo. La domanda successiva dovrebbe essere:” Quante ore di studio al giorno riesco a sopportare mantenendo questo tipo di produttività?”

Allora inizia a cambiare la storia perché ci rendiamo conto che  se riesco a studiare 5 ore al giorno, so che produco 75pagine di studio al giorno (15pag*5h al giorno). Allora diventa 1000pagine totali/75Pagine al giorno. Quindi ho bisogno di almeno 14gg di lavoro per preparare quell’esame.

A tutto questo va aggiunto un possibile imprevisto del 30% come ci insegna l’economia per evitare di ritrovarci comunque fuori tempo per arrivare alla fine dell’esame pronti ed organizzati.

Applicando questo tipo di calcolo siamo sicuri che nel tempo pianificato riusciremo a raggiungere il nostro obiettivo.

Ora rimboccati le maniche e inizia a studiare…puoi raggiungere ottimi risultati!

Buono Studio!!!

Se vuoi saperne di più sulle tecniche di memoria, partecipa al workshop gratuito di mercoledì 21 Giugno 2017 ore 17:30 all’Università eCampus, clicca qui e scrivici il tuo nome (se vieni in compagnia, comunicaci anche il nome del tuo amico). Ti aspettiamo in aula!

>>> Clicca qui e prenotati ora