Come esporre la tesina

esame-orale_1

Come esporre la tesina?

Ecco un altro step della nostra serie di suggerimenti per superare alla grande l’esame di maturità.

Abbiamo visto finora tutti i passaggi del processo di preparazione dell’interrogazione d’esame, dalla pianificazione del ripasso, alla memorizzazione della tesina, alla stesura del tema con l’ausilio delle tecniche di memoria e alla preparazione del quizzone.

 

Veniamo ora al momento tanto temuto dalla maggior parte degli studenti: il momento della prova orale, l’esposizione della tesina.

Prima di entrare nel merito degli aspetti tecnici dell’esposizione, partiamo proprio dalla fase iniziale, il modo di approcciare e di presentarsi davanti a una commissione.

Abbiamo più volte ribadito quanto poco tempo sia necessario affinché  gli altri si costruiscano un’ impressione di noi, e dunque, in primo luogo, presentarsi in ordine, con un aspetto fresco e curato, è senz’altro un particolare che depone a nostro vantaggio in quanto denota l’importanza che riconosciamo al momento dell’esame.

Passiamo agli aspetti tecnici della prova orale:

  • avere molto chiara la mappa mentale, fondamentale anche in questa fase, dunque memorizzarla avvalendoci al massimo della nostra memoria fotografica.
  • costruire l’esposizione attraverso una procedura per punti chiave, da avere bene in mente per avere chiaro e lineare l’iter dell’esposizione e per trasmettere un senso di sicurezza.
  • mantenere il contatto visivo con tutti i professori della giuria e non solo con quello che insegna la materia che stiamo esponendo in quel momento.
  • se stiamo esponendo un argomento di matematica non è detto che non interessi al prof di storia, pertanto rivolgiamoci a tutti quando parliamo.
  • cerchiamo di avere un tono di voce che rispecchi quello del nostro interlocutore.

Questi i suggerimenti per l’esposizione orale, naturalmente, primo fra tutti, avere un’ottima preparazione!